Questo sito utilizza cookies a fini statistici e per migliorare l’esperienza utente.

Chiudi
Scalata Torricelle

1/07/2020

Trecento ciclisti alla pedalata Alé alle torricelle di Verona: la ripartenza passa anche dal ciclismo amatoriale

Classifica finale: scarica il file PDF
Galleria fotografica: vai all'album su Flickr

Il 28 giugno, dalle 7:45 alle 11:00, ha avuto luogo l’iniziativa non competitiva organizzata da Alé sull’iconica salita delle Torricelle di Verona. Trecento gli appassionati che, in totale, si sono cimentati nell’ascesa, con il loro passo e nel rispetto del distanziamento sociale.

Presente in rappresentanza della città di Verona anche l’assessore allo sport Filippo Rando, che ha dato simbolicamente il via con la bandiera, ad alcuni ciclisti. Rando ha espresso contentezza per questa ripartenza delle attività ciclistiche in città, sottolineando come proprio lo sport rappresenti una delle chiavi cardine della ripresa. Vari personaggi si sono cimentati nella salita di 2,2 Km con una pendenza media del 5%, a partire dagli ex-professionisti Davide Malacarne e Francesco Bellotti, fino alla campionessa olimpica e mondiale Tatiana Guderzo, che oggi corre con l’unico team World Tour italiano, il femminile ALE’ BTC Ljubljana. “Tutti sperano che il ciclismo amatoriale e professionistico riparta velocemente, naturalmente con le giuste precauzioni. D’altro canto, è uno sport che – volendo – già di per sé consente il distanziamento sociale. Spero di poter tornare presto a correre sulle nostre belle strade”. Ha commentato la campionessa.





mappa


Alessia Piccolo, CEO di APG s.r.l. l’azienda a capo di Alé: “C’è bisogno di segnali forti, c’è bisogno di ripartire e c’è bisogno di sport. Mai come in questo momento! Ho voluto fortemente questa pedalata. Mi fa piacere che sia arrivata a ridosso della liberalizzazione delle attività agonistiche nella regione Veneto. Sebbene questa non fosse competitiva, una cronometro è ideale per la ripartenza del ciclismo agonistico. Consente di poter pedalare senza creare grossi assembramenti. Oggi i trecento ciclisti intervenuti sono partiti ognuno con il proprio ritmo e rispettando le distanze. È stato bello vedere la felicità nei loro occhi una volta giunti in cima. Mi ha colmato il cuore. Questa è la prima di una serie di tre crono. La prossima sarà probabilmente quella della Pendola e l’ultima una bellissima sorpresa. In notturna! E per il futuro vorrei coinvolgere anche la vicina Mantova – dove sono nata – in iniziative come queste!” I ciclisti presenti, in possesso del chip di misurazione Winning time, sono stati cronometri: la classifica è visibile sul sito Alecycling.com (da intendersi unicamente a fini personali). Non essendo un evento competitivo non vi sono state premiazioni ma Alé ha omaggiato tutti i partecipanti all’arrivo con una originale e coloratissima mascherina, che riprende i colori e le grafiche delle maglie da bici del brand.

Facciamo ripartire Verona



mappa

Le altre notizie Alé

1/07/2020

Strade Bianche inaugura il Women’s World Tour

Leggi l'articolo

1/07/2020

Le salite leggendarie si vestono di Alé

Leggi l'articolo

1/07/2020

IL TEAM MOVISTAR VESTIRA’ L’ARCOBALENO

Leggi l'articolo